sabato 10 marzo 2012

Pizze!

Domani c'è l'Assemblea Circoscrizionale di Amnesty International Emilia Romagna e ho pensato di fare un po' di cosine da mangiare. Ho dovuto rinnovare il lievito madre anche se non dovevo fare il pane, per cui ho deciso di usarlo per preparare due pizze. Per il lievito guardare qui.
Siccome le focacce col lievito madre mi vengono un po' durette, ho pensato di mescolare all'impasto due patatine bollite, che lo rendono molto più soffice.

Ingredienti
impasto:
150g di farina di segale
350g di farina bianca tipo 0
300g di lievito madre
250g d'acqua
1 tazzina di olio extra vergine d'oliva
2 patate piccole o una grande
1 cucchiaio raso di sale
farcitura:
2 cipolle bianche
2 spicchi d'aglio
passata di pomodoro
sale
origano
olio extra vergine d'oliva

Bollire le patate, sbucciarle e passarle allo schiacciapatate.
Mescolare le due farine e fare la fontana in una ciotola. Al centro mettere gli altri ingredienti e impastare a lungo. Quando l'impasto è ben liscio coprirlo e lasciarlo riposare 30 min.
Dividere l'impasto in due parti e formare due filoni. Lasciare riposare 10-15 min.
Rivestire due teglie da pizza con la carta da forno e stendere l'impasto, per fare meno fatica si possono ungere le mani con un po' d'olio.
Affettare la cipolla piuttosto fine e spargerla su una pizza. Salare e irrorare con un filo d'olio.
Condire la seconda pizza con pomodoro, olio sale e i due spicchi d'aglio tagliati a metà.
Lasciare lievitare molto, molto, molto a lungo. Io ho aspettato quasi 9 ore.
Cuocere a 230° finché la parte inferiore della pizza risulta colorata.



Si è verificato un errore nel gadget